Resoconto Teatro San Prospero

Sabato 19 ottobre la compagnia del Nuovo Teatro San Prospero ha portato in scena a sostegno di AIMA la commedia “Fran, una narrazione originale che riprende da un lato Novecento di Baricco e dall’altro la sua rivisitazione cinematografica diretta da Tornatore, La leggenda del pianista sull’oceano.

Ringraziamo i generosi attori della compagnia Nuovo Teatro San Prospero per aver dedicato alla nostra associazione la prima serata di riapertura al pubblico del teatro, dopo il lungo e difficile periodo di chiusura di tutte le attività teatrali a causa della situazione sanitaria.

Ringraziamo il pubblico che con sensibilità e generosità ha partecipato alla serata donando 351,50€ a sostegno delle nostre attività.

Pubblichiamo a seguire la testimonianza di Matteo Bartoli, Direttore del Teatro San Prospero:

“Una persona che si ammala, può fare ammalare chi gli sta accanto? A mio avviso si. Ed esserne consapevoli è già metà guarigione diceva il mio medico, Dott. Fabio Gabbi.
Quando conobbi ormai 20 anni fa il Centro Disturbi Cognitivi di Albinea capii quanto è importante il sostegno alle persone che si ammalano di Alzheimer e il supporto per i propri cari. Negli anni, prima mia mamma, poi suo fratello e sua sorella si sono ammalati e sono venuti a mancare per questa malattia diffusissima tra la gente ma che, per ragioni sociali, non viene trattata come le altre.
Io per anni ho fatto fatica, tanta, a riconoscere la malattia: credo di non essere stato all’altezza e non di averla capita. Questo forse mi porta a voler e dover fare qualcosa. Quel senso di colpa mai lo colmerò, ma, se lo tengo vivo, può essere visto in forma positiva.
L’Associazione Aima di Reggio Emilia offre un servizio di primo ordine ma non potrà farlo a lungo finché la nostra società continua a macinare velocità e non si ferma a riflettere.
Sicuramente aver vissuto in prima persona l’andamento della malattia mi ha reso più consapevole della situazione, e sicuramente, avendo poi constatato le difficoltà dell’Associazione, mi è stato più facile domandarmi cosa io posso fare.
Sono un attore e come tale la mia arte più di tanto non può fare. Ma quel poco è stato giusto farlo. Per questo assieme al mio gruppo, al mio teatro, ho rappresentato uno spettacolo poetico e di forte impatto con l’intento di divulgare il nome AIMA. Un piccolo gesto che se ha portato, oltre alla somma raccolta dai volontari donatori, anche solo una persona in più a conoscere la realtà, mi rende felice e vittorioso in questa difficile, forse interminabile, battaglia.
L’intento per il futuro, è quello di essere sempre al fianco di Aima con iniziative e idee che possano aiutare chi aiuta tutti i giorni.”
Matteo Bartoli

Vi invitiamo a visitare la galleria con le immagini di settembre 2020, Mese Mondiale Alzheimer: fotografie della Conferenza Stampa a Palazzo Allende con il Presidente della Provincia di Reggio Emilia Giorgio Zanni, dello spettacolo di beneficenza al Teatro San Prospero e dei 14 stand di sensibilizzazione e raccolta fondi realizzati in altrettante piazze della nostra provincia per la campagna “Un caffè per il Caffè” e per la “Maratona Diffusa” grazie al grande impegno dei nostri meravigliosi volontari e alla collaborazione dei professionisti dell’Azienda USL IRCCS e dei Servizi Sociali.

Ricordiamo che abbiamo potuto realizzare le iniziative del Mese Mondiale Alzheimer con il Patrocinio e la Collaborazione della Provincia di Reggio Emilia e dell’Azienda USL IRCCS di Reggio Emilia.