Move your Hands for Dementia

Abbiamo aderito come Partner Associato al progetto “Move your Hands for Dementia” MYH4D, mirato all’inclusione sociale delle persone che vivono con Alzheimer e altre forme di demenza, nell’ambito del programma Erasmus Plus – settore Educazione per gli Adulti.

Il progetto coinvolge enti pubblici e privati di sette paesi europei: Belgio, Bulgaria, Cipro, Grecia, Slovenia e Spagna, oltre all’Italia.

MYH4D Obiettivi

L’obiettivo è favorire la creazione di una “comunità inclusiva” attorno alle persone che vivono con demenza, composta dalle persone con cui vengono in contatto nelle attività quotidiane e nelle prestazioni assistenziali: familiari, cittadini, operatori sanitari e socio-sanitari. Un mezzo, in sostanza, per supportare in modo più efficace sia le persone che vivono con demenza che i loro familiari, attraverso l’adozione di comportamenti mirati e più adeguati, che portino a ridurre il numero dei ricoveri in struttura e le richieste di aiuto improprio.

Attraverso questo progetto, sono previsti momenti di formazione specifica rivolta agli operatori e ai cittadini per sviluppare competenze di alfabetizzazione sanitaria sulla demenza. Si tratta di un aspetto di grande importanza: è ormai dimostrato che una scarsa alfabetizzazione alla salute limita le scelte di vita dei malati e crea all’interno della società differenze e disuguaglianze. Migliorare l’inclusione delle persone che vivono con demenza significa quindi aumentare l’equità nell’accesso ai servizi pubblici e privati e rispondere alle loro esigenze primarie, di salute, sociali e culturali all’interno della comunità.

MYH4D Risultati

  1. “Be Connected” MOOC (Massive Open Online Course) La finalità del MOOC è quella di fornire conoscenze sulla demenza e strumenti di didattica attiva per creare comunità sensibili e competenti verso le persone che vivono con demenza. I destinatari sono insegnanti, educatori, volontari che abbiano un ruolo formativo formale o non formale all’interno del proprio contesto. Dunque possono essere professori di UNITRE, di CPIA, volontari di associazioni interessate dal tema demenza e altri educatori che abbiano ruolo di tutor/formatore dei nuovi associati o nuovi volontari o qualsiasi persona possa essere interessata a promuovere all’interno del proprio contesto una comunità inclusiva.
  2. Comunità di Pratica (CdP). La CdP per gli educatori degli adulti mira a condividere la formazione continua degli educatori degli adulti sul vivere con demenza. Mentre la CdP per le persone che vivono con demenza, per i loro familiari e caregiver, è uno spazio virtuale per condividere strumenti a supporto dei lori bisogni quotidiani: percorsi di riabilitazione neurocognitiva, assistive technology device, gamification.
  3. Linee Guida per i Responsabili della formazione degli adulti e per i Politici mirano a implementare aggiornate strategie e politiche educative sulla demenza.