Partita e cena di Athletichef per Aima

Da una parte alcuni tra i più grandi chef italiani. Dall’altra l’”Albinea Stars”: una selezione di albinetani, e non solo. In mezzo una partita di calcio e una grande cena di solidarietà, con la volontà di aiutare AIMA Reggio Emilia. Tutto questo avverrà lunedì 5 settembre ad Albinea.

L’iniziativa è nata su impulso di Mariagrazia Soncini, presidentessa di Athletichef e fondatrice della scuola di cucina Mary’s Kitchen, che ha condiviso il progetto con l’amministrazione di Albinea, trovando immediatamente sostegno e collaborazione. Alla giornata, patrocinata dalla Provincia di Reggio, collaborano anche la società sportiva United Albinea e La Pro Loco di Albinea.

Come prenotare la cena Athletichef

Affrettati per non perdere il tuo posto alla grande cena del 5 settembre: vieni a degustare il menù creato dagli chef e pasticceri di Athletichef che mettono in campo e a tavola passione e cuore per donare a chi ne ha bisogno.

Per la cena sono già aperte le prenotazioni  – Cena 45 Euro (20 Euro per i ragazzi fino ai 14 anni).

Per prenotare il tuo posto a tavola contatta il numero 348 6044046, oppure scrivi una mail a info@athletichef.it

Locandina cena di beneficenza Athletichef ad Albinea per AIMA Associazione Italiana Malattia di Alzheimer Reggio Emilia ODV

La conferenza stampa di presentazione

L’evento è stato presentato martedì 5 luglio nella sala civica del Comune di Albinea alla presenza di Nico Giberti, sindaco di Albinea, Giammaria Manghi, capo della Segreteria politica della presidenza della Regione Emilia-Romagna, Paolo Fantuzzi, consigliere di Aima, Mariagrazia Soncini, presidente di Athletichef, Andrea Incerti Vezzani, chef del ristorante Cà Matilde (una stella Michelin) e Corrado Ferrari, presidente della Pro Loco di Albinea.

“La partita e la cena avverranno nella serata finale della nostra fiera della Fola e siamo molto felici di poter ospitare questa iniziativa benefica sul nostro territorio – ha spiegato Giberti ringraziando tutti i soggetti coinvolti, compresa la società sportiva United Albinea che non era presente alla conferenza – Unire lo sport alla buona cucina con un fine di solidarietà sarà il modo migliore di festeggiare un ritorno alla normalità che la nostra comunità ha già sperimentato con la recente Sagra del Lambrusco”.

“Sono molto felice di poter organizzare questa iniziativa nel comune in cui vivo – ha spiegato Mariagrazia Soncini – La volontà di Athletischef e quella di Aima di creare un evento si sono incontrate e hanno trovato terreno fertile presso l’amministrazione di Albinea e la Pro Loco. Saremo pronti a offrire un’ottima cena preparata dai nostri chef e a breve divulgheremo il menù – ha proseguito – Per quanto riguarda la partita di calcio siamo alla quarta uscita della nostra squadra che sarà composta, oltre che da chef, pizzaioli e pasticceri, anche da alcuni amici dell’associazione come Beppe Alessi”.

Manghi, che sarà uno dei calciatori che scenderanno in campo nelle fila dell’”Albinea Stars”, ha evidenziato la bellezza dell’iniziativa che fonde sport e food: “Due capisaldi della nostra regione e due ambiti in cui l’Amministrazione regionale investe molto – ha detto – Il ricavato della cena ad Aima servirà per aiutare persone che si trovano a fare i conti con una malattia durissima e questo è davvero molto importante”.

Ferrari ha ricordato l’importanza degli oltre 200 volontari della Pro Loco e il fatto che l’associazione metterà a disposizione la cucina e il tendone al parco Lavezza, per ospitare la cena in chiusura della fiera della Fola.

Aima, per bocca di Fantuzzi, ha ringraziato e spiegato come un evento del genere si inserisca alla perfezione nei festeggiamenti per i 25 anni dell’associazione e ha ricordato come, purtroppo, l’Alzheimer stia colpendo sempre più persone e come si stia abbassando l’età.

In conclusione lo chef Incerti ha assicurato, scherzando, di essere prontissimo per preparare un menù per oltre 200 persone, ma che dovrà allenarsi per poter correre per 100 metri dietro un pallone.

L’iniziativa partirà alle ore 17.30 con la partita di calcio tra Albinea Stars e Atletichef, che si svolgerà allo stadio Il Poggio di Albinea e sarà aperta a tutti con ingresso a offerta libera.

Riguardo la selezione “albinetana” filtra qualche indiscrezione che vorrebbe in campo, oltre a Manghi, il sindaco Giberti, il parlamentare Andrea Rossi, il consigliere regionale Andrea Costa, il presidente della Provincia Giorgio Zanni, l’assessore al comune di Reggio Lanfranco De Franco, il sindaco di Scandiano Matteo Nasciuti, il vice comandante della polizia municipale Unione Colline Matildiche Luca Travaglioli, gli addetti stampa di Albinea e Scandiano: Marco Barbieri e Diego Oneda, i giornalisti Andrea Vaccari e Alessio Fontanesi, il consigliere comunale di Albinea Duccio Simonelli e l’allenatore di Borzano Lauro Bonini. Ma le convocazioni sono ancora apertissime visto che saranno presumibilmente indispensabili parecchie sostituzioni.

Conclusa la sfida calcistica ci si trasferirà al parco Lavezza dove, all’interno di una cucina professionale, gli chef prepareranno uno squisito menù. Il costo della cena sarà di 45 euro (20 euro per i ragazzi fino ai 14 anni). L’incasso verrà interamente devoluto ad Aima per sostenerne le attività.

Fotografie della conferenza stampa