Natale 2017: dona un Caffè

Donazioni Natale 2017 : regala un Caffè AIMA Associazione Malattia di Alzheimer Reggio Emilia

Questo Natale scegli un regalo importante: dona un Caffè!

Sostieni i Caffè Incontro con una donazione natalizia e noi creeremo per te una lettera di auguri personalizzata con la quale potrai informare amici e familiari della tua scelta solidale.

Dona

  • importo a scelta
  • 100€
  • 50€
  • 30€
  • 25€
  • 10€

Come

Con la causale “natale 2017 erogazione liberale”, tramite:

  • bonifico bancario, presso Banco S.Geminiano e S.Prospero – Gruppo Banco BPM – Codice IBAN: IT39T0503412803000000018207
  • bollettino postale c/c postale n. 32938094
  • online con PayPal



Oltre ad inserire nella causale “natale 2017 erogazione liberale”, ricordati di comunicarci anche il tuo indirizzo postale o email a cui inviare i ringraziamenti.

Per qualsiasi informazione, chiamaci al numero 0522 335033 (da lunedì a venerdì dalle 9.30 alle 13.30), oppure scrivici a aima@aimareggioemilia.it

Per le Aziende: donazione del budget destinato ai regali di Natale

Le aziende, che decidono di testimoniare il loro impegno a sostegno delle famiglie di persone con demenza, possono scegliere di destinare la somma per i regali che riserverebbero a clienti e dipendenti a favore del progetto Caffè Incontro AIMA Reggio Emilia e ricevere in cambio una lettera che attesti la donazione fatta o anche i biglietti di auguri di AIMA personalizzati con logo e messaggio dell’azienda.

Una donazione ad AIMA in sostituzione dei tradizionali regali aziendali è un segnale di forte responsabilità sociale d’impresa. L’invio di messaggi a collaboratori, clienti e fornitori, il cui costo è già previsto nel bilancio dell’impresa, viene infatti valorizzato se legato a un’iniziativa di solidarietà.

Le aziende non possono richiedere fattura, ma possono usufruire delle agevolazioni fiscali previste dalla normativa vigente in caso di donazioni a enti del terzo settore.

Come utilizzeremo le donazioni Natale 2017?

Dalla fondazione dell’associazione nel 1997, operiamo a livello provinciale in favore delle persone malate di demenza e di coloro che se ne prendono cura (caregiver). 
Il nostro impegno continua attraverso un rinnovamento dei percorsi e con nuovi progetti.

Per il 2018 chiediamo il tuo aiuto con una donazione natalizia per dare continuità e ampliare il numero degli appuntamenti dei sei Caffè Incontro attivi in provincia di Reggio Emilia.

Cosa sono i Caffè Incontro?

Dona a sostegno del caffè incontro - volontarie aima associazione malattia di alzheimer onlus reggio emiliaI Caffè Incontro sono momenti di ritrovo per persone malate di demenza e i loro familiari che dal 2008 realizziamo all’interno di sei Circoli e Centri Sociali della nostra provincia.

Rappresentano importanti occasioni di relazione, di socializzazione e di integrazione, in un clima di accoglienza e di vicinanza dove nascono amicizie, relazioni di aiuto e di sostegno.

Il contributo di tutti i partecipanti – persone malate, familiari, volontari e operatori – permettono di realizzare svariate attività: laboratori creativi, stimolazione di ricordi ed emozioni, attività ludiche e di movimento, musica, feste e gite.

Una volta al mese i familiari hanno la possibilità di ricevere nuove informazioni sulla malattia grazie alla presenza di esperti scelti in base alle necessità segnalate dai familiari stessi.

Perché sostenere i Caffè con una donazione natalizia?

Grazie alle donazioni dei nostri sostenitori e al grande impegno dei nostri volontari – nonché alle convenzioni con l’Azienda USL e i Distretti socio-sanitari di Reggio Emilia, Guastalla e Correggio – nel 2017:

  • abbiamo erogato 588 ore gratuite di Caffè Incontro a 290 persone
  • abbiamo organizzato una settimana al mare alla quale hanno partecipato 54 persone. Ogni anno infatti volontari e operatori di AIMA accompagnano per una settimana al mare le persone malate di demenza e i loro familiari che durante l’inverno frequentano i “Caffè”. Questa vacanza garantisce un sollievo ai partecipanti grazie all’aiuto e sostegno costante di psicologhe, di operatori professionali, di volontari e di tutti gli amici e parenti presenti. Insomma, una possibilità unica di vivere una settimana intera godendo di quelle piccole cose che la malattia abitualmente non permette più di fare. AIMA Reggio Emilia sostiene le spese di viaggio di tutti i partecipanti e del soggiorno di tutti i volontari e operatori.

Nel 2018 potremmo fare ancora di più: grazie a te!

I Caffè Incontro visti dai familiari

Il Caffè incontro è un’ancora di salvezza – anche per la persona malata – grazie alle varie attività svolte, alle feste, ai balli; nel confronto con altri familiari, nel ricevere consigli, nel parlare con gli psicologi. Mi ha insegnato ad accettare la malattia | Tiziano

Venire al Caffè Incontro ha significato una svolta molto importante nella mia vita, perché ho capito che la malattia non era solo sofferenza, dolore o prendersi cura di una persona, ma era anche amore: io potevo trovare ancora dei momenti di gioia, di contatto con mia madre. | Angela

Mettermi a confronto con le altre persone, poter fare domande a chi ne sa, sicuramente mi ha aiutato. E di conseguenza ha aiutato anche mia madre. | Paola